Previene carenze di calcio - 1Litro

Calix bio

Aumenta la resistenza meccanica dei tessuti vegetali e la conservabilità dei frutti in post-raccolta, limitando la spaccatura dei frutti. 

Aumenta la resistenza dei tessuti vegetali

micro active bio

10,00€

Certificazioni

Residuo zero
Agricoltura bio
bee safe

Calix Bio - Previene carenze di calcio 1Litro

CALIX BIO aumenta la resistenza meccanica dei tessuti vegetali e la conservabilità dei frutti in post-raccolta, limitando la spaccatura dei frutti. Inoltre, cura e previene le fisiopatie da carenza di calcio, quali: marciume apicale del pomodoro, disseccamento delle foglie, butteratura amara, etc.

ISTRUZIONI D’USO

Applicazione fogliare:
Drupacee, Pero, Melo, Vite: 
Diluire 20 – 30 ml. in 10 l d’acqua. Irrorare uniformemente ogni 15-20 gg.
Pomodoro, Peperone, Melanzana, Melone, Fragola, Lattughe: Diluire 20-30 ml in 10 l d’acqua. Irrorare
uniformemente ogni 10 gg

Cosa contiene?
Soluzione di cloruro di calcio
Composizione nutrizionale:
Ossido di Calcio (CaO) solubile in acqua: 15,6%
Materie prime: cloruro di calcio ed acqua.

micro active bio

Micro Bio Active

MICRO BIO ACTIVE  è l’esclusiva combinazione di funghi e batteri promotori di crescita ed un mix di matrici organiche naturali selezionate e dosate nelle diverse formulazioni. La combinazione di specifici ceppi microbici con proprietà sinergiche, amplifica le capacità dei singoli ceppi di esplicare le singole azioni sulla coltura.

Il MICRO BIO ACTIVE Rappresenta un complesso (consorzio) ad elevata concentrazione di microrganismi Probiotici: batteri PGPR e funghi. Essi promuovono il rilascio di fitormoni come le auxine nella rizosfera e stimolano la moltiplicazione, la distensione cellulare e lo sviluppo radicale; inoltre aumentano la disponibilità di nutrienti nel terreno, in particolare Fosforo e microelementi (Ferro, Manganese, Zinco, ecc.).

I microrganismi agiscono producendo un pool di enzimi utili alla pianta, stimolandone le difese endogene. Uno dei modi più comuni che i microrganismi adottano per migliorare l’assorbimento di sostanze nutritive è l’alterazione dei livelli degli ormoni vegetali. Questo meccanismo modifica l’architettura radicale: aumenta la massa, la ramificazione e la quantità di peli radicali; inoltre si verifica un incremento in volume dell’apparato radicale e di conseguenza migliora l’assorbimento di acqua e degli elementi nutritivi.

I microrganismi stimolano lo sviluppo delle piante creando nella rizosfera (la parte del terreno più prossima alle radici), condizioni ottimali (come ad esempio la neutralizzazione del pH) affinché la pianta assimili più rapidamente le sostanze nutritive di cui ha bisogno. Alcuni di essi sono capaci di rendere nuovamente disponibile il fosforo insolubile e il ferro indisponibile (siderofori).

Inoltre, di fondamentale importanza, sono le azioni inibitorie di sviluppo e di competizione per lo spazio e per i nutrienti, nei confronti di molte specie fungine patogene. In sostanza, i microrganismi hanno tre proprietà molto interessanti e possono essere utilizzati come: bio-fertilizzanti, bio-stimolanti, bio-protettori.