previene e cura le carenze di microelementi – 1Litro

Nutri Micro bio

Concime liquido ideale per prevenire e curare le Boro carenze. 

A base di microelementi (B,Fe, Mn, Zn,Cu, So) - stimola formazione di clorofilla

micro active bio

10,00€

Certificazioni

Residuo zero
Agricoltura bio
bee safe

Nutrimicro Bio – previene e cura le carenze di microelementi

NUTRI MICRO BIO è un formulato a base di microelementi (B,Fe, Mn, Zn,Cu, So) complessati con acido lignosolfonico, ideale nel curare rapidamente o prevenire tutte le carenze di microelementi. Il suo impiego consente di stimolare la formazione di clorofilla e determinare una colorazione più intensa di foglie e frutti.

 

ISTRUZIONI D’USO

Applicazione fogliare:
Diluire 20-30 ml in 10litri di acqua e applicare in maniera uniforme sulla superficie interessata.
Orticole: per tutta la fase vegetativa ogni 7-10 giorni.
Frutteto, vite, olivo: da ripresa vegetativa a ingrossamento frutti.

Cosa contiene?
CONCIME CE
Miscela di microelementi: Boro (B) – borato, Ferro (Fe) – LS,
Manganese(Mn) – LS, Zinco (Zn) – LS, Rame (Cu) – LS, Anidride solforica (SO3)
Composizione nutrizionale:
Boro (B) solubile in acqua 0,5% – Ferro (Fe) solubile in acqua 3% – Ferro (Fe) complessato con LS 2,8% – Manganese (Mn) solubile in acqua 3% – Manganese (Mn) complessato con LS 2,8% – Zinco (Zn) solubile in acqua 3% – Zinco (Zn) complessato con LS 2,8% – Rame (Cu) solubile in acqua 2% – Rame (Cu) complessato con LS 1,8% – Anidride solforica (SO3) solubile in acqua 18%.

micro active bio

Micro Bio Active

MICRO BIO ACTIVE  è l’esclusiva combinazione di funghi e batteri promotori di crescita ed un mix di matrici organiche naturali selezionate e dosate nelle diverse formulazioni. La combinazione di specifici ceppi microbici con proprietà sinergiche, amplifica le capacità dei singoli ceppi di esplicare le singole azioni sulla coltura.

Il MICRO BIO ACTIVE Rappresenta un complesso (consorzio) ad elevata concentrazione di microrganismi Probiotici: batteri PGPR e funghi. Essi promuovono il rilascio di fitormoni come le auxine nella rizosfera e stimolano la moltiplicazione, la distensione cellulare e lo sviluppo radicale; inoltre aumentano la disponibilità di nutrienti nel terreno, in particolare Fosforo e microelementi (Ferro, Manganese, Zinco, ecc.).

I microrganismi agiscono producendo un pool di enzimi utili alla pianta, stimolandone le difese endogene. Uno dei modi più comuni che i microrganismi adottano per migliorare l’assorbimento di sostanze nutritive è l’alterazione dei livelli degli ormoni vegetali. Questo meccanismo modifica l’architettura radicale: aumenta la massa, la ramificazione e la quantità di peli radicali; inoltre si verifica un incremento in volume dell’apparato radicale e di conseguenza migliora l’assorbimento di acqua e degli elementi nutritivi.

I microrganismi stimolano lo sviluppo delle piante creando nella rizosfera (la parte del terreno più prossima alle radici), condizioni ottimali (come ad esempio la neutralizzazione del pH) affinché la pianta assimili più rapidamente le sostanze nutritive di cui ha bisogno. Alcuni di essi sono capaci di rendere nuovamente disponibile il fosforo insolubile e il ferro indisponibile (siderofori).

Inoltre, di fondamentale importanza, sono le azioni inibitorie di sviluppo e di competizione per lo spazio e per i nutrienti, nei confronti di molte specie fungine patogene. In sostanza, i microrganismi hanno tre proprietà molto interessanti e possono essere utilizzati come: bio-fertilizzanti, bio-stimolanti, bio-protettori.